L’edificazione della roccaforte in pietra di Niepołomice ha avuto inizio alla metà del XIV secolo su ordine di Casimiro il Grande. Il castello diventò dimora preferita del Re, tuttavia la sua fioritura ha avuto luogo solamente durante la reggenza di Ladislao Jagiełło. Vi avevano luogo i processi, gli incontri del re e del suo consiglio ed eventi di caccia con la partecipazione di ospiti stranieri. Alla metà del XV secolo Ladislao III ha consegnato in pegno la fortezza e fino alla fine del XVIII secolo, il castello rimase in possesso dei casati Czuryłło, Branicki e Lubomirski.

La modernizzazione del castello fu iniziata nel 1506 da Sigismondo il Vecchio, ma solamente ai tempi di Sigismondo Augusto la residenza raggiunse l’odierna forma rinascimentale. La fine del fulgore dell’edificio fu causata dalle invasioni degli Svedesi. Nel 1655 hanno depredato Niepołomice, hanno rovinato la chiesa, e nel castello semidistrutto hanno organizzato il magazzino per i viveri. Dopo la spartizione della Polonia avvenuta nel 1772, vi sono comparsi gli austriaci, che dopo l’adattamento della struttura in campo militare, ne demolirono il secondo piano. Nel periodo interbellico e dopo la guerra, il castello rivestiva la funzione di utilità pubblica. Vi erano situati i locali comunali, la centrale telefonica, e perfino la sala parto. Nel 1991 il castello divenne proprieta del Comune di Niepołomice. Furono allora iniziati i lavori di restauro.

I lavori furono duri e costosi. Il castello richiedeva non solamente dei lavori cosmetici, ma anche di un rafforzamento della costruzione e di prosciugamento. Sono stati restaurati i meravigliosi dettagli architettonici rinascimentali delle finestre, le stanze, la porta d’ingresso, ma anche il cortile pieno di fiori, che incanta i turisti e gli ospiti. Oggi il castello riveste il ruolo di centro culturale e d’affari. Nel castello vengono organizzati numerosi concerti, mostre, incontri d’affari, cerimonie di nozze, banchetti, e sul sottotetto si trova un hotel a tre stelle, che può ospitare 55 persone, ma vi si trova anche un Centro per Conferenze “Lech Wałęsa”.

Czy ten artykuł był pomocny ?

Podobne artykuły